Direttore
Shorsh Surme
Shorshsurme@yahoo.it

info@hetawikurdistan.it

--------------------------


Leyla Zana
---------------------------


Regista Curdo Yilmaz Güney
**************************

Ruolo delle Donne Curde nella lotta
di Liberazione

*****************************

La questione curda non è piu'
affare di Iran e Tuchia


***************************************


I Medi: Gli antenati dei Curdi
*****************
La Campagna di Al Anfal contro i Curdi
*****************
Kurdistan dell'Iran: Crimini nel silenzio
*************************************
Perlepace.it

*************************************
Intervista con Gianni Vernetti
***************************************
In Iran non c'è solo
la questione Nucleare

************************************
Mortalità infentile:La campagna
Save The Children

*************************
D
iscorso di Obama al Cairo
*********************************
Intervista con Mirella Galletti

****************************

*******************************





 
Rivista Cuturale Curda Hetaw "Sole"
***********************


Castello di Dimdim,
epopea curda di A.Shamilov
******************




Kurdistan.Storia,
economia e risorse,
società e tradizioni,arte e cultura
di Shorsh Surme
Pendragon Editore

****************************


Il primo Dizionario Italiano - Curdo
1878 - Napoli
*****************************

Home Articoli Mosca valuterà rischi sui progetti energetici nel Kurdistan dopo minacce di Erdogan


Mosca valuterà rischi sui progetti energetici nel Kurdistan dopo minacce di Erdogan

Il ministero dell'Energia studierà i rischi per le imprese russe a seguito delle dichiarazioni del presidente turco,,,,,,, Erdogan, che ha minacciato di chiudere gli oleodotti provenienti dal Kurdistan iracheno; inoltre per Mosca il progetto energetico di "Gazprom Neft" nella regione deve proseguire.

Lo ha detto ai giornalisti il ​​ministro dell'Energia della Federazione Russa Alexander Novak.

In precedenza il presidente turco Tayyip Erdogan aveva minacciato di fermare il transito di petrolio dal Kurdistan iracheno a seguito del referendum sull'indipendenza che si è svolto nella regione e che ha confermato la secessione dall'Iraq.

Il ministro ha inoltre ricordato che Gazprom Neft sta realizzando un progetto nel Kurdistan iracheno.

"E' un progetto di lunga data che è stato concordato con tutte le parti interessate, quindi il progetto deve continuare ad essere realizzato", ha detto.
Fonte: Sputniknews