Direttore
Shorsh Surme
Shorshsurme@yahoo.it

info@hetawikurdistan.it

--------------------------


Leyla Zana
---------------------------


Regista Curdo Yilmaz Güney
**************************

Ruolo delle Donne Curde nella lotta
di Liberazione

*****************************

La questione curda non è piu'
affare di Iran e Tuchia


***************************************


I Medi: Gli antenati dei Curdi
*****************
La Campagna di Al Anfal contro i Curdi
*****************
Kurdistan dell'Iran: Crimini nel silenzio
*************************************
Perlepace.it

*************************************
Intervista con Gianni Vernetti
***************************************
In Iran non c'è solo
la questione Nucleare

************************************
Mortalità infentile:La campagna
Save The Children

*************************
D
iscorso di Obama al Cairo
*********************************
Intervista con Mirella Galletti

****************************

*******************************





 
Rivista Cuturale Curda Hetaw "Sole"
***********************


Castello di Dimdim,
epopea curda di A.Shamilov
******************




Kurdistan.Storia,
economia e risorse,
società e tradizioni,arte e cultura
di Shorsh Surme
Pendragon Editore

****************************


Il primo Dizionario Italiano - Curdo
1878 - Napoli
*****************************

Home Articoli Acquisitori e Forze di Sicurezza Kurde


Acquisitori e Forze di Sicurezza Kurde

AGENPARL
Prosegue l’addestramento dell’Esercito a favore delle Forze di Sicurezza kurde,,,,,,,


Gli istruttori del 185° Reggimento Acquisizione Obiettivi dell’Esercito Italiano, hanno concluso con successo il 2° corso di “procedure di scorta e tutela vip” in favore dei poliziotti della Oil Protection Force (OPF), unità dipendente dal Ministero dell’Interno ed inquadrata tra le Forze di Sicurezza della Regione Autonoma del Kurdistan.
Il corso – si inserisce nel contesto delle molteplici attività che gli addestratori dell’Esercito Italiano forniscono a favore delle forze di sicurezza irachene, in collaborazione con i militari delle altre otto Nazioni che compongono il Kurdistan Training Coordination Center (KTCC) – è durato 2 settimane mirando a sviluppare le tecniche che possano garantire l’incolumità ad alte autorità civili e militari.
La Oil Protection Force è responsabile della sicurezza delle infrastrutture petrolifere irachene che costituiscono un assetto strategico della nazione. In tale ottica, l’addestramento di dette unità contribuisce significativamente alla stabilizzazione e normalizzazione dell’Iraq dopo mesi di dissesto causati dall’occupazione del sedicente Stato Islamico.
Fonte: AGENPARL